La Stampa
10.05.2018

Roberto Pavanello

«Attraverso l’arte cerco di portare alle persone questa diversa percezione del numero in modo che possano comprendere cosa effettivamente c’è dietro».

Artribune
21.04.2018

Claudia Giraud

Data visualization, infografica, video, sculture e installazioni capaci di accrescere la consapevolezza intorno a temi come privacy e identità, copyright e fake news. Questo è l’information design e dal 20 aprile troverà per la prima volta casa a Torino, presso Wild Mazzini – data art gallery.

La Stampa
19.04.2018

Raphael Zanotti

Nessuno ci aveva ancora pensato. E dire che gli elementi perché nascesse qualcosa del genere c’erano tutti. Da tempo i migliori information designer sono considerati artisti: le loro opere sono ammirate, conservate nei musei, esposte in mostre.

Corriere della Sera
19.04.2018

Francesca Angeleri

Buone notizie: Torino si sta riappropriando della sua anima migliore. Quella che esplora. Che si accorge prima di tutti delle cose interessanti che accadono e fa loro spazio. Nasce «Wild Mazzini», in via Mazzini 33, la prima galleria al mondo dedicata all’Information Design.

Pagine: 1 2 3 4 5