La prima settimana

2018/04/27

Wild Mazzini ha aperto da sette giorni e la buona notizia è che siamo sani e salvi e, a dire il vero anche piuttosto sollevati, perché dopo quattro mesi di preparazione eravamo davvero impazienti di mostrare la nostra creatura.

I giorni concitati prima 20 aprile, con la tipografia sotto pressione, le luci in arrivo dalla Germania persi in qualche hub fuori Milano, l’ultima incerata al pavimento, sono già diventati piccoli aneddoti sui quali ridere. Invece l’inaugurazione è stata seriamente una soddisfazione: tanti amici, conoscenti ma sopratutto persone curiose o incuriosite dalla nostra proposta a metà strada tra arte e scienze, statistica e design.

Nei primi sette giorni sono passate da via Mazzini 33 oltre 300 persone con le quali è stato un piacere confrontarsi e scoprire punti di vista diversi, alternativi a quello che noi abbiamo sotto gli occhi da diverse settimane. Nel gioco involontario del «Tu cosa ci vedi…?» riferito alle opere di Oddity Viz la risposta più spiazzante è stata quella di un artigiano del quartiere che con grande tranquillità ha risposto: «Beh, è sicuramente una mappa del cielo». Come contraddirlo?