Wild Mazzini - "A passo d'uomo" (2018) scultura di Carlo D'Oria
Dal 14 dicembre 201
Wild Mazzini
Installazione

Nel 2016 la designer Federica Fragapane ha iniziato a lavorare sul progetto di personal data “The Stories Behind a Line”, che presenta in chiave visiva e digitale il viaggio verso l’Italia di sei richiedenti asilo, accolti nel centro CAS Migrantes di Vercelli.

Così l’autrice ha dato forma a queste complesse esperienze umane, raccolte attraverso una serie d’interviste individuali, che diventano punto di vista privilegiato per comprendere il tema globale delle migrazioni. 

A partire da questo progetto, Wild Mazzini ha chiesto all’artista Carlo D’Oria di dare corpo a uno dei viaggi descritti da Fragapane. Nasce così “A passo d’uomo” la scultura in metallo che restituisce in proporzione la forma e la lunghezza del viaggio di uno protagonisti da Abidjan, in Costa d’Avorio, a Vercelli.

Intorno, due miniature di uomini, cifra distintiva del lavoro artistico di D’Oria e, in questo caso, potenziale metafora sia degli osservatori dell’opera sia di altri migranti incontrati durante il tragitto, diretti verso altre mete e carichi di altre storie.