Data art per raccontare i confini europei

2018/11/24

Oltre 400 rappresentanti di cinquanta paesi europei e limitrofi alla Ue si sono incontrati alle Officine Grandi Riparazioni (OGR) di Torino i il 21 e 22 novembre 2018 per discutere delle competenze necessarie a preparare le persone ai lavori del futuro, con una nuova prospettiva: quella dei paesi in transizione e in via di sviluppo.

La conferenza Skills for the Future: Managing Transition, organizzato da ETF – European Training Foundation, l’agenzia dell’Unione Europea che sostiene i paesi del vicinato a riformare i sistemi di istruzione e accesso al mercato del lavoro, ha permesso a imprenditori, formatori, innovatori e membri delle istituzioni di lavorare su quattro temi principali:

  • Conoscere le tendenze globali
  • Affrontare le sfide specifiche di ogni paese
  • Esplorare il futuro delle competenze, dell’istruzione e della formazione
  • Sostenere la transizione verso il futuro

Durante le due giorni, Wild Mazzini ha presentato, all’interno di un percorso espositivo condiviso con Fondazione ITS per la Mobilità Sostenibile, Politecnico di Torino, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, VASS Technologies e X-Farm, la performance del sand artist egiziano Andrew Magdy.

La performance di Magdy era legata alla rappresentazione di due dataset che descrivono i paesi di confine della Ue: il primo riguardava il livello di scolarizzazione; il secondo le percentuali tra giovani, adulti e anziani.